Nota critica

 

Il Salottino Salò del Garda (BS)

Serena Uberti – Direttore Artistico

Per Roberta Bissoli dare materia all'astratto è il significato primo dell'essere artista. Colori, tela, trame, textura, autentiche banconote da 1$ concorrono a creare una base materica per messaggi che sono da ricercare sotto una luce diversa. Irradiate di luce ultravioletta, le tele svelano parole e frasi che raccontano il punto di vista dell'artista: alcuni sono messaggi universali, altri si rivolgono a uno stato d'animo preciso, altri ancora provocano con ironia. Le opere di Roberta sono decise come lei, lo stesso "nascondere" i messaggi è parte di un palese processo artistico. Paradossi, livelli di lettura diversi sono parte di tutta la realtà che ci circonda, una complessità costante, che basta voler leggere per apprezzare senza timori. A rimarcare l’importanza della volontà nella ricerca di superare l’apparenza, è necessario prendersi del tempo per esplorare le opere di Roberta Bissoli. Bisogna decidere di prendere una pausa dalle corse del quotidiano, “armarsi” di una pila e scorrere con curiosità e tranquillità le opere per riuscire a leggere i messaggi.

L’arte di soffermarsi e guardare oltre.